19 Maggio 2024

Stadium Mirandola, ultima trasferta della regular season: a Cagliari per conquistare punti vitali

0

Stadium, trasferta in terra sarda (foto Stadium Mirandola)

La Stadium Mirandola alla ricerca di punti vitali in Sardegna. I gialloblu, nella giornata di domani (ore 16), saranno impegnati al PalaPirastu di Cagliari, dove sfideranno il CUS padrone di casa: in palio punti fondamentali per mantenere vive le speranze salvezza.

Il match è presentato dai canali ufficiali della Stadium.

Sarà la trasferta isolana a chiudere il ciclo della regular season di Stadium. L’avversario di giornata è il CUS Cagliari. Per gli universitari è un momento difficile del campionato: dopo un girone d’andata illustre in cui sono anche stati in grado di qualificarsi ai quarti di finale di Coppa Italia, è stata la volta di un girone di ritorno più complesso: per coach Ammendola e i suoi sono sei i punti dal giro di boa: una vittoria 3-0 contro Salsomaggiore e una con lo stesso risultato contro Acqui Terme la settimana dopo. Da quest’ultimo successo sono passati ormai due mesi (3ª giornata del 14 gennaio), e da allora per i rossoblu un digiuno ininterrotto che si trascina fino ad oggi e che Rustichelli e soci mirano ad allungare di un’altra settimana. Un risveglio dei cagliaritani proprio alla penultima giornata non è però da escludere: Brugherio, prima delle escluse dai playoff, è infatti a solo quattro punti dai padroni del PalaPirastu, che in caso di vittoria allungherebbero definitivamente sui lombardi, ipotecando i playoff e concludendo qualsiasi tentativo di sorpasso.
Sbrigata la situazione classifica di Cagliari, è ora di occuparsi di quella di Mirandola, costellata di condizioni ma in cui è ancora tutto tecnicamente possibile, compresa una salvezza diretta che passa però per una squadra che, nonostante la sua situazione, è un avversario tutt’altro che semplice. Mescoli riassume così: è una squadra chiaramente in difficoltà ma che se si mette a giocare ha un sestetto valido. Dobbiamo fare punti in entrambe le partite a prescindere di chi abbiamo davanti, preparando bene la partita pensando a noi e alle nostre capacità.

La sfida, giocata alle ore 16.00 per motivi logistici, è visibile dal vivo al PalaPirastu di Cagliari, oppure come sempre sul canale YouTube della Lega Pallavolo Serie A.


Alla vigilia della trasferta sarda, è coach Marcello Mescoli a dire la sua: “Sicuramente Cagliari è in una fase di difficoltà, ma dobbiamo sempre ricordarci che ha un sestetto molto forte ed è l’unica cosa a cui dobbiamo pensare. Dobbiamo assolutamente tornare a casa con una vittoria, così come dobbiamo fare con Salsomaggiore. Con Garlasco ci siamo riusciti, abbiamo preparato bene la partita sui loro difetti, ma soprattutto dobbiamo pensare a noi. Siamo diventati aggressivi, corriamo su ogni pallone, e controbattiamo anche ad avversari tosti dal punto di vista caratteriale. Sono convinto che una squadra che reagisce così possa pensare di andare a Cagliari con l’intenzione di fare dei punti e giocarsela”.

Il vice Andrea Pinca parla del momento dei gialloblu: “Il CUS ha una squadra fisica, prestante e con giocatori di qualità. Noi veniamo da un periodo di crescita anche con qualche interruzione nelle vittorie a causa delle prime due. Il nostro gioco gira abbastanza bene e andiamo là per fare risultato, non ci sono scelte. La situazione ideale sarebbe ovviamente di fare 3 punti sia a Cagliari che contro Salsomaggiore. In questo caso allora potremmo anche mettere in discussione le retrocessioni e giocarcela fino alla fine dei playout”.

Parla, poi, il centrale e capitano gialloblu Riccardo Rustichelli: “Dopo un periodo difficile, dove sembrava addirittura che si potesse venire al PalaSimoncelli a vincere senza particolari crucci, ci siamo risvegliati e abbiamo messo in campo una prestazione di grande carattere. Dobbiamo assolutamente presentarci contro Cagliari al massimo delle nostre possibilità. Non accosterei “non in forma” a giocatori di questo calibro. Ogni gruppo ha le sue dinamiche note solo a chi ne fa parte. Guardiamo una partita alla volta senza fare troppi calcoli: mettiamo in piedi delle buone prestazioni da qua alla fine per cercare di carburare anche in vista di eventuali playout e per presentarci nella forma migliore possibile“.

In chiusura, lo schiacciatore gialloblu Federico Rossatti:Siamo reduci da una stagione complicata, non dobbiamo nascondercelo. Nei nostri alti e bassi abbiamo dimostrato di essere comunque in grado di esprimere un gioco competitivo e di livello. Cagliari ha fatto un’ottima annata ed ha avuto un momento di difficoltà nel ritorno. Uscire da questi vuoti non è facile e si fa fatica. Non dobbiamo sicuramente riaccendere il fuoco del girone di andata e sfruttare le loro difficoltà al meglio delle nostre possibilità. Siamo ancora padroni del nostro destino. Ogni partita sarà una finale da dentro/fuori fino alla fine. Cercheremo di prepararci al meglio per la gara e continuare questa crescita: vogliamo assolutamente salvarci. Ci crediamo e ci crederemo fino all’ultimo pallone”.

IL MATCH IN NUMERI
Statistiche
Precedenti in Serie A: 1 (1 successo CUS Cagliari)

Record (Serie A):
Giacomo Scaglioni – 11 punti ai 100
Riccardo Rustichelli – 3 punti ai 300
Riccardo Rustichelli – 1 attacchi vincenti ai 200
Andrea Nasari – 38 punti ai 1500
Daniele Albergati – 5 battute vincenti ai 100
Daniele Albergati – 5 muri vincenti ai 100

(fonte foto: Stadium Mirandola – www.stadiumpallavolo.it)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *