25 Maggio 2024

Pari con il Cittadella, Bianco: “Ottimo avvio, poi l’atteggiamento non mi è piaciuto: per stare in alto, serve un Modena con un’altra mentalità”

0

Le parole del tecnico alla vigilia (foto Modena FC)

“Bravi a sbloccare subito, ma i 20′ dopo il gol non mi sono piaciuti: se il Modena vuole stare nella parte alta della classifica, ci vuole più mentalità e cattiveria”.

Idee chiare per mister Paolo Bianco, al termine della sfida pareggiata con il Cittadella: “Siamo stati bravi a sbloccare subito la partita, dopo il gol forse siamo stati meno bravi noi a pensare che la partita fosse in discesa. Siamo una società importante, con società, allenatore, tifoseria ambiziose: se non si è ambiziosi, non si può stare nel Modena. Il gol loro contiene tantissimi nostri errori, se il Modena vuole stare in queste posizioni di classifica, deve acquisire mentalità diversa e cattiveria diversa. La fallosità fa parte del loro modo di giocare, lo sapevamo ed ognuno ha le sue armi per fare punti, quindi non ci siamo fatti condizionare e non dovevamo farlo. Tutti danno per scontato che il Modena batta il Cittadella, ma è il campionato di B, lo vediamo anche nei risultati altrui, con il Sudtirol che vince a Venezia e la Feralpisalò che batte la Cremonese: non è scontato vincere queste partite”.

Quanto ai confronti con la partita fatta con la Sampdoria, Bianco dice: “La partita con la Samp è stata una brutta partita, mentre oggi, tolto il black-out dopo il gol, abbiamo fatto la partita che dovevamo fare, poi siamo riusciti ad uscire da situazioni complicate, ma non siamo stati bravi a guadagnarci spazio nella metà campo avversaria, com’è successo in due occasioni, ad esempio quelle di Strizzolo. Però abbiamo fatto la partita giusta per questo avversario”.

Capitolo Giovannini e altri subentrati: Giovannini? Forse nell’ultimo periodo, l’unico che avrebbe meritato qualche minuto in più era proprio Romeo, probabilmente prima no, anche per colpa sua e gliel’ho detto, poi non è stato facilitato dall’ascesa di Kleis. Mi è piaciuto sia lui, che Battistella, così come Pergreffi, che ha dato solidità alla difesa, che in quel momento mancava: tutti quelli che sono entrati dalla panchina hanno dato un buon apporto. Non mi è invece piaciuta la partita di Riccio, così come a Gagno e Zaro in alcune occasioni ho chiesto di non rischiare troppo nella costruzione dal basso”.

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – www.modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *