24 Maggio 2024

Sassuolo KO a Cagliari, Dionisi: “Sbagliamo dettagli e paghiamo per un’espulsione fuori logica. Cambi? Ho preferito aspettare”

0

Le parole del tecnico nel post-partita (foto US Sassuolo)

Delusione, come prevedibile, in casa Sassuolo, dopo il K.O. maturato in pieno recupero contro il Cagliari.

A commentare il match, nel post-partita, ai microfoni di Dazn, è mister Alessio Dionisi: “Oggi è stata una partita particolare, difficile da raccontare. Sono arrabbiato con chi sbaglia i dettagli, oggi li abbiamo sbagliati ed abbiamo finito anche stavolta in dieci, come già successo contro la Roma. Stavamo per portare a casa il risultato pieno, abbiamo segnato il secondo gol e poi è stato annullato, e invece siamo qui a commentare una partita che è finita in un modo totalmente diverso. I dettagli fanno la differenza. Dobbiamo lavorare su quello che abbiamo fatto bene e curare i dettagli, che noi oggi abbiamo sbagliato. Oggi i ragazzi hanno fatto tanto, anche chi ha sostituito Berardi e Boloca ha fatto bene, poi c’è da dire che siamo entrati in campo bene e reagito anche ai momenti difficili; dopo l’espulsione, come con la Roma, è stata un’altra partita. Paghiamo per quell’espulsione, su cui l’attaccante è di spalle, ed è un fallo fuori logica, anche se Lapadula cerca la gamba: non è la prima volta, ma dev’essere l’ultima”.

Dionisi racconta anche il perché abbia deciso di non cambiare i due centrali difensivi, entrambi ammoniti prima dell’intervallo: “A fine primo tempo, ho pensato di cambiare un difensore, visto che erano entrambi ammoniti i centrali, ma avevo soltanto un altro difensore in panchina; ho anche pensato di passare a tre, ma poi ho preferito aspettare, perché non volevo, inserendo un difensore, lanciare un cattivo segnale alla squadra, magari quello di smettere di giocare. Thorstvedt? Se ci pensiamo, ha perso anche i denti dopo aver preso una gomitata e l’avversario non è stato neanche ammonito: cosa posso dirgli? Si è allenato due, tre volte in settimana ed è rimasto in campo 90′, così come Matheus Henrique, che veniva da una settimana in cui si è allenato pochissimo, visto l’infortunio rimediato con la Roma”.

Ai microfoni di Dazn, ha parlato anche l’autore del gol vittoria Leonardo Pavoletti: “Il Cagliari non muore mai, tutte le volte sembra che stiamo per cadere nel baratro, poi con cuore e determinazione riprendiamo le partite. Il gol? Ancora non ho capito come l’ho fatto, in rovesciata penso di non averlo mai fatto. Quando vediamo l’avversario ferito, invece di fermarci, ci esaltiamo e si accende qualcosa dentro di noi. Questa è fortuna, lei mi conosce” – dice l’attaccante, rispondendo a mister Gasperini, ospite di Dazn – “ho i piedi montati al contrario, ma negli ultimi minuti divento Van Basten”.

(fonte foto: U.S. Sassuolo Calcio – www.sassuolocalcio.it)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *