24 Maggio 2024

Giacobazzi Modena, missione compiuta: vittoria 19-28 a Gubbio e secondo posto riconquistato

0

Giacobazzi Modena, vittoria a Gubbio (foto Modena Rugby 1965)

Il Giacobazzi Modena espugna Gubbio e riparte. I biancoverdeblu, impegnati nella trasferta in terra umbra, battono 19-28 gli eugubini, prendendosi l’intera posta in palio e, grazie ai risultati dagli altri campi, agganciano al secondo posto il Bologna Rugby.

La cronaca del match è riportata dai canali ufficiali del club.

Modena parte bene e passa dopo 7 minuti: punizione giocata veloce da Messora, che mette in difficoltà la difesa eugubina e Rodriguez festeggia con una meta il suo 25° compleanno. La risposta dei padroni di casa arriva tre minuti più tardi con Crotti, che sorprende un difesa biancoverdeblù non impeccabile. Un duro colpo all’autostima di un Modena che non riesce a trovare fluidità nel gioco, mentre Gubbio si carica e al 16’ raddoppia con Pretotto. Nel frattempo si fa male Matteo Bellei, costretto a lasciare il campo per Luca Venturelli. Nella fase centrale del primo tempo i modenesi mancano di lucidità nelle scelte e sono gli eugubini a farsi preferire: al 22’ Crotti calcia corto la punizione che avrebbe portato Rugby Gubbio sopra break. Il Giacobazzi cresce col passare dei minuti, aumenta la pressione nei 10 minuti finali della prima frazione e all’ultimo trova la meta del sorpasso grazia a Mazzi, innescato da Messora.

Gubbio ricomincia forte anche nel secondo tempo, mettendo in grossa difficoltà Modena nei punti di incontro. Poi, nel momento chiave del match, il Giacobazzi risponde presente all’appello, prima mettendo nelle condizioni Cevolani di sfruttare la sua velocità e marcare nei pressi della bandierina, poi in ripartenza da mischia con Musajo. Capitan Michelini fa quattro su quattro alla trasformazione e porta i suoi su un confortevole 28-12. Incassato il punto bonus, Modena si rilassa, mentre Gubbio resta agganciato alla partita e con la meta realizzata e trasformata da Crotti si riporta a ridosso nel punteggio, quando alla fine del match mancano più di 10 minuti. Nel finale i biancoverdeblù soffrono, ma non si prendono troppi rischi e il tabellone non cambierà più. Da Gubbio arrivano cinque punti preziosi, che permettono alla squadra di coach Rovina di salire al secondo posto in classifica, a pari punti con Bologna, sei lunghezze sotto la capolista Romagna.

TABELLINO

Rugby Gubbio- Giacobazzi Modena Rugby 1965 19-28 

Marcature: 7’ meta Rodriguez tr Michelini, 10’ meta Crotti tr Crotti, 16’ meta Pretotto, 40’ meta Mazzi  tr Michelini; 49’ meta Cevolani tr Michelini, 60’ meta Musajo tr Michelini, 67’ meta Crotti tr Crotti.  

Rugby Gubbio: Rogari; Lorenzi, Tomassoli, Crotti, Di Fiore; Gioé, Puica; Sonini, Mafrouh, Capannelli; Bellucci, Micale; Giacomini, Pretotto, Casagrande. A disposizione: Valenza, Sciamanna, Cecchetti, Rossi, Paciotti, Menichetti, Floridi. All. McDonnell.   

Giacobazzi Modena: Assandri;Cevolani, Orlandi, Pergola (50’ Barbolini), Mazzi; Michelini, Messora; Musajo, Flores, Biolchini (76’ Zanni); Tarantini, Bellei (18’ Venturelli L.); Milzani, Rodriguez (66’ Ori), Rizzi. Non entrati: Candela, Picheo, Kubler. All. Rovina.   

Arbitro: Andrea Costa (Genova).  

Note: Risultato primo tempo: 12-14. Punti conquistati in classifica: Giacobazzi Modena 5, Rugby Gubbio 0.  

Serie B, girone 2 – risultati 7° turno: Romagna-Bologna 51-29 (5-1), Rugby Pieve-Firenze 55-7 (5-0), Gubbio-Giacobazzi Modena 19-28 (0-5), UR San Benedetto-Colorno B 14-39 (0-5), Jesi-Highlanders Formigine 43-0 (5-0), Cus Siena-Lions Amaranto 23-19 (5-1).

Classifica: Romagna 33, Giacobazzi Modena, Bologna Rugby 27, Colorno B 23, Rugby Pieve 21, Jesi 19, Cus Siena 15, San Benedetto 14, Gubbio 13, Lions Amaranto 10, Firenze 4, Highlanders Formigine 1.

Prossimo turno, 8° turno (10 dicembre): Highlanders Formigine-Romagna, Gubbio-Rugby Pieve, Bologna Rugby-UR San Benedetto, Giacobazzi Modena-Cus Siena, Firenze-Jesi, Colorno B-Lions Amaranto.

(fonte foto: Giacobazzi Modena Rugby – www.modenarugby1965.it)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *