24 Maggio 2024

Promozione: sorride l’Atletic CDR Mutina, poker Virtus Camposanto al San Felice. Prima gioia per la NextGen Terre di Castelli, pari United Carpi – Sanmichelese, KO le altre

0

Atletic CDR Mutina, poker al Vezzano (foto Atletic CDR Mutina)

Tre vittorie, due pari e cinque sconfitte. Questo, in breve, il bottino delle formazioni modenesi impegnate nel campionato di Promozione: vincono Atletic CDR Mutina, Virtus Camposanto e, al primo successo stagionale, la NextGen Terre di Castelli, mentre pareggiano United Carpi e Sanmichelese, con tutte le altre che escono sconfitte.

L’anticipo del sabato sorride all’Atletic CDR Mutina, che supera per 4-1 il Vezzano: orange avanti di due gol all’intervallo, grazie alle marcature di Gollini e Gualdi, poi nella ripresa ancora Gollini e Panzanato chiudono la pratica; al 91′, il gol ospite siglato su rigore da Spadacini. In classifica, l’Atletic sale a quota 22.

Pari a reti bianche tra United Carpi e Sanmichelese, che si dividono partita e punti in palio. Primo tempo meglio i carpigiani, che vanno vicinissimi al gol con Elatachi, fermato da Costa sulla linea, mentre nella ripresa decisamente più propositivi i sassolesi, che creano delle situazioni pericolose senza concretizzare. Un punto a testa per muovere la classifica: United a quota 22, Sanmichelese a 21.

L’altro derby di giornata, molto atteso, finisce con un netto 4-0 rifilato dalla Virtus Camposanto al San Felice. A decidere il risultato in favore dei padroni di casa sono la doppietta di Tecku, oltre ai gol di Momodu e Pjolla, che firmano il poker ai danni dei giallorossi. Biancoverdi che in classifica salgono a quota 16, il San Felice invece rimane a quota 13, ai margini della zona calda della graduatoria.

Un Castelnuovo decimato dalle assenze esce battuto per 2-1 in casa dello Sporting Scandiano. Il vantaggio reggiano è siglato da Predelli, che scavalca Menozzi con un pallonetto ed al 20′ fa 1-0. Tre giri di lancette dopo l’inizio della ripresa, lo Sporting trova il raddoppio, con Koni che si fa trovare pronto su traversone di Suma e, con l’aiuto del palo, manda in rete; nel finale, gli ospiti accorciano con il gol di Di Guglielmo. Il Castelnuovo rimane a quota 13 punti.

Il Cavezzo esce sconfitto per 2-0 sul campo della capolista Vianese, rimediando però un K.O. a testa altissima, viste le opportunità create. Decidono i gol di Adusa, che al 17′ di testa batte Schena, e di Rizzuto, che al 67′ trova il tap-in acrobatico su ribattuta del palo dopo una conclusione di Lusoli. La classifica non sorride ai ragazzi di mister Rambaldi, sempre fermi a quota 9.

Una Quarantolese sfortunata ed imprecisa esce battuta per 1-0 dal campo del Baiso Secchia. A consegnare i tre punti ai padroni di casa è il gol di Barozzi, che al 57′ approfitta di un assist di Benassi e segna di testa. Gli ospiti, però, creano diverse occasioni per segnare, la più ghiotta delle quali sui piedi di Barbalaco, che colpisce la traversa sugli sviluppi di un piazzato. I gialloblu rimangono a quota 9 in classifica.

Netto 3-0 dell’Arcetana ai danni del Fiorano, con i modenesi che crollano nell’ultimo quarto d’ora della ripresa. Apre le marcature, al 71′, Bernabei, che trova il vantaggio con una gran conclusione dalla distanza; dopo 3′, Animah Barbari approfitta di una respinta della traversa su punizione di Bernabei e fa 2-0. A chiudere la pratica, all’82’, è ancora Bernabei, che pesca il tris con un altro tiro da lontano. Il Fiorano resta a 8 punti in graduatoria.

Arriva finalmente il primo successo stagionale per la NextGen Terre di Castelli, che supera per 2-4 l’Atletic Progetto Montagna e smuove la classifica. Padroni di casa avanti dopo 9′ con Sula, la risposta dei nero-oro arriva subito, con Carrera che sigla una doppietta (11′ e 40′); nel finale di frazione, Crispino fa 1-3 ed indirizza decisamente la gara. Nella ripresa, Sula trova il secondo gol personale dal dischetto e riapre i giochi, ma il Terre ha la forza di resistere trovando, al minuto 80, il definitivo poker con Paltrinieri, che regala ai suoi la prima gioia stagionale. La NextGen sale a quota 5, a -1 proprio dall’Atletic Progetto Montagna.

(fonte foto: Atletic CDR Mutina)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *