25 Maggio 2024

Tre punti all’ultimo respiro: Bozhanaj al 95′ firma la vittoria del Modena a Catanzaro

0

L'esultanza dei Gialli (foto Modena FC)

All’ultimo respiro, il Modena sbanca Catanzaro. Al “Ceravolo”, i Gialli superano la squadra di mister Vivarini grazie alla rete di Bozhanaj al minuto 95, che sancisce il definitivo 1-2 per gli ospiti: la rete di apertura per i calabresi è siglata da Vandeputte al 19′, quella del momentaneo pari canarino da Manconi al 27′.

Mister Bianco, viste le numerose assenze, schiera i suoi con un 3-5-2: tra i pali c’è Seculin, con Riccio, Zaro e Ponsi a comporre il pacchetto arretrato; in mediana, Magnino è affiancato da Palumbo e Duca, con Oukhadda e Guiebre sulle corsie, mentre il tandem offensivo vede Manconi affiancato da Tremolada. Al minuto 19, al primo affondo, il Catanzaro passa: traversone di Stoppa, Vandeputte calcia al volo e batte un Seculin non sicurissimo, siglando l’1-0. I Gialli non si abbattono e qualche minuto più tardi, su palla rubata a metà campo, trovano il pari, con Manconi che, nonostante la difesa calabrese riesca a schierarsi subito, calcia un diagonale perfetto e batte Fulignati. All’intervallo il match è sull’1-1.

In avvio di ripresa, ghiotta opportunità per il Catanzaro, con Donnarumma che si ritrova a tu per tu con Seculin, ma Ponsi salva tutto mettendo in angolo. Nel secondo tempo, Bianco prova a rimescolare le carte in tavola con un po’ di cambi: dentro Bonfanti, Bozhanaj, Pergreffi e Cotali, fuori Guiebre, Tremolada, Ponsi e Manconi. Nel finale, l’incredibile botta e risposta che decide il match: al 94′ Ambrosino riceve un pallone al limite, salta un avversario e calcia, mandando la sfera a colpire l’incrocio; sul ribaltamento di fronte, il Modena si distende bene e Bozhanaj arriva al limite dell’area, concludendo in modo perfetto e superando per la seconda volta Fulignati, facendo esplodere i 142 del settore ospiti. Al triplice fischio, è trionfo gialloblu: i ragazzi di mister Bianco ottengono il sesto successo stagionale, salgono a quota 22 e si posizionano momentaneamente al terzo posto. Fra sette giorni al “Braglia” arriva la Samp.

TABELLINO
CATANZARO: (4-4-2) Fulignati; Veroli, Scognamillo, Brighenti, Oliveri; Vandeputte, Ghion (dall’83′ D’Andrea), Pontisso (dal 71′ Pompetti), Stoppa (dal 71′ Sounas); Iemmello (dal 58′ Ambrosino), Donnarumma (dal 58′ Biasci). A disp.: Sala, Krastev, Krajnc, Miranda, Katseris, Situm, Brignola. All.: Vivarini.


MODENA: (3-5-2) Seculin; Riccio, Zaro, Ponsi (dal 73′ Pergreffi); Oukhadda, Duca, Magnino, Palumbo, Guiebre (dal 60′ Bonfanti); Tremolada (dal 73′ Bozhanaj), Manconi (dall’83′ Cotali). A disposizione: Vandelli, Leonardi, Vukusic, Battistella, Mondele, Giovannini, Abiuso. All.: Bianco.

Arbitro: sig. Marco Di Bello di Brindisi.

Assistenti arbitrali: Alessandro Lo Cicero di Brescia e Marco Ceccon di Lovere.

4^ufficiale: sig. Andrea Bordin di Bassano del Grappa.

VAR: sig. Antonio Di Martino di Teramo. – AVAR: sig. Manuel Volpi di Arezzo.

MARCATORI: 19′ Vandeputte (C), 27′ Manconi (M), 95′ Bozhanaj (M).
AMMONITI: Scognamillo, Brighenti (C); Manconi, Ponsi, Palumbo, Bozhanaj (M).

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – www.modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *