24 Maggio 2024

Modena imbrigliato dal Lecco, al “Braglia” è 0-0

0

Modena - Lecco (foto Modena FC)

Il Modena si fa imbrigliare dal Lecco. Al “Braglia”, nel match valido per la 6^giornata del campionato di Serie B, i Gialli chiudono con un pari a reti inviolate una gara difficile contro i blucelesti, bravi a portare a casa un buon punto.

Mister Bianco schiera i suoi con il consueto 4-3-1-2: tra i pali Gagno, in difesa Oukhadda, Zaro, Pergreffi, Guiebre; in mediana, Gerli è affiancato da Battistella e Palumbo, con Tremolada alle spalle del tandem offensivo Manconi – Strizzolo. La prima opportunità è di marca ospite, con Di Stefano che prova ad impensierire Gagno, bravo a controllare la conclusione dell’attaccante lecchese. Al quarto d’ora si scatena Tremolada, che prima si trova a tu per tu con Melgrati, bravo a salvare tutto, e poi tenta un diagonale, anche questo respinto dall’estremo difensore bluceleste. Si abbassano un po’ i ritmi, al 26′ angolo di Tremolada deviato da Melgrati sul palo; sugli sviluppi del successivo corner, contropiede del Lecco, palla rubata da Guglielmotti a Guiebre, Novakovich spara alta. Alla mezz’ora, punizione di Tremolada alta di poco. Anche in questo caso, sul ribaltamento di fronte, il Lecco si rende pericoloso: Guglielmotti calcia provando a sorprendere Gagno, che la toglie dallo specchio. Non accade altro, dopo 1′ di recupero si va a riposo sullo 0-0.

Nell’intervallo, mister Bianco cambia due uomini e modulo, inserendo Cauz e Riccio in luogo di Battistella e Pergreffi, passando alla difesa a tre. In avvio di ripresa, grosso rischio per i Gialli, con Novakovich che viene murato due volte da Gagno. Padroni di casa pericolosi al 53′, con Guiebre che va via sulla sinistra e prova il traversone, respinto dalla difesa sui piedi di Tremolada, la cui conclusione a colpo sicuro è ribattuta da un difensore. Tra il 57′ ed il 65′, altri due cambi per Bianco: dentro Abiuso e Magnino, fuori Strizzolo e Palumbo. Minuto 68, traversone di Tremolada da calcio piazzato, Abiuso prova a metterla di testa nell’angolino lontano, ma trova la risposta di Saracco. Per l’assalto finale, Bianco inserisce anche Bonfanti al posto di un ottimo Tremolada. Al 90′, traversone dalla sinistra di Guiebre, stacca Oukhadda che però non inquadra lo specchio della porta. Nel corso dei 5′ di recupero, nonostante l’assalto canarino, l’unica grande chance capita sui piedi di Bonfanti, che spara alto dall’interno dell’area piccola: al triplice fischio è 0-0, con i Gialli che salgono a quota 11, aprendo con un pari il trittico di gare che li vedrà di nuovo in campo martedì sera a Bolzano, contro il Sudtirol.

TABELLINO

MODENA: (4-3-1-2) Gagno; Oukhadda, Zaro, Pergreffi (dal 45′ Riccio), Guiebre; Gerli, Palumbo (dal 65′ Magnino), Battistella (dal 45′ Cauz); Tremolada (dal 75′ Bonfanti); Manconi, Strizzolo (dal 57′ Abiuso). A disp.: Seculin, Ponsi, Duca, Falcinelli, Giovannini, Cotali, Mondele. All.: Bianco.

LECCO: (3-5-2) Melgrati (dal 45′ Saracco); Battistini, Marrone, Caporale; Guglielmotti (dal 57′ Giudici), Ionita, Galli, Crociata (dal 61′ Sersanti), Lepore; Di Stefano (dal 61′ Mangni), Novakovich (dal 52′ Buso). A disp.: Celjak, Degli Innocenti, Bianconi, Eusepi, Tordini, Tenkorang, Donati. All.: Foschi.

Arbitro: sig. Daniele Perenzoni di Rovereto.

Assistenti arbitrali: Valerio Vecchi di Lamezia Terme e Marco Belsanti di Bari.

4^ufficiale: sig. Simone Gauzolino di Torino.

VAR: sig. Aleandro Di Paolo di Avezzano. – AVAR: sig. Oreste Muto di Torre Annunziata.

AMMONITI: Pergreffi, Zaro, Manconi (M); Ionita (L). – ANGOLI: 8-8. – RECUPERI: 1′ p.t.; 5′ s.t..

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – www.modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *