25 Maggio 2024

Arriva la Juve, Dionisi: “Se il Sassuolo ci crede, può mettere in difficoltà i bianconeri”

0

Mister Alessio Dionisi (foto US Sassuolo)

“Rispetto per la Juve, ma se siamo coraggiosi possiamo metterli in difficoltà”. Questo, in breve, il pensiero di mister Alessio Dionisi nella conferenza pre-partita di Sassuolo – Juventus, gara in programma al “Mapei” domani (calcio d’inizio alle 18:00).

Il tecnico dei neroverdi analizza la sconfitta di Frosinone: “Dopo la partita non eravamo contenti. Al 20′ eravamo in doppio vantaggio, fuori casa, con un attenzione particolare a loro che erano stati sempre molto prestativi nei primi tempi. Abbiamo giocato bene, ma potevamo essere più determinati nel primo tempo, cosa che ci avrebbe permesso di essere più concreti e pericolosi. Poi l’episodio, arrivato per negligenza nostra, ci ha svoltato la gara in negativo e non siamo stati bravi ad adeguarci al fatto che la partita era cambiata”.

La partita di domani sarà differente” – spiega Dionisi – “di sicuro la Juve terrà il pallino del gioco in alcuni momenti, ci verrà a pressare in determinate zone del campo, e lì dovremo essere coraggiosi e uscire anche palla al piede, sapendo che non è semplice, perché hanno più fisicità e gamba. Se ci crediamo, possiamo metterli in difficoltà. C’è tanto rispetto per loro, ma noi dobbiamo pensare a noi stessi, e capire come poter limitare gli avversari in base alle nostre qualità: in questo i tre centrocampisti, inseriti in un sistema diverso rispetto all’anno scorso, devono essere bravi”.

Sul momento dei suoi, l’allenatore toscano dice: Stiamo lavorando e crescendo, non si può avere tutto e subito, ma è chiaro che i risultati possono nascondere gli errori, se positivi, o amplificarli, se negativi. Abbiamo lavorato in settimana in funzione della Juve, ovviamente, per essere pericolosi con la palla e limitarli senza palla. Dobbiamo pensare a noi, convincerci che con la palla possiamo fare di più ed avere una maggiore personalità. Grande crisi? Non è il momento di fare bilanci, ma non credo siamo in crisi”.

Capitolo a parte per alcuni calciatori neroverdi: “Cragno? Per me ha giocato bene, sono dispiaciuto del fatto che abbia esordito in una partita in cui abbiamo perso. Quando Consigli sarà pronto, sarà il titolare, poiché è il capitano di questa squadra, stiamo lavorando per capire se sia a disposizione domani, ma non rischieremo di farlo giocare non al 100% con la Juve, per poi magari non averlo con l’Inter. Pinamonti? Non sono sorpreso della sua crescita” – spiega – “ovviamente i numeri aiutano a darmi ragione, ma io lo vedo crescere da tempo. Su Tressoldi, invece, le qualità ci sono e lui sta lavorando sulla testa, qualità altrettanto importante. Berardi? Sono stato sorpreso dalla sua prima partita, perché non giocava da tempo. Adesso sta bene e per noi è importantissimo”.

(fonte foto: U.S. Sassuolo Calcio – www.sassuolocalcio.it)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *