25 Maggio 2024

Modena, Bianco: “Contento perché non era una partita semplice. Follia discutere le decisioni del VAR”

0

Mister Paolo Bianco (foto Modena FC)

Un punto per il Modena contro la Feralpisalò, traspare una discreta soddisfazione da parte dei protagonisti gialloblu.

Soddisfatto della prestazione e del risultato mister Paolo Bianco:Contento della partita? Il Modena poteva fare di più, ma sono contento perché non era una partita semplice. Abbiamo fatto il miglior primo tempo della stagione” – dice – “creando i presupposti per vincere, oltre al palo di Tremolada abbiamo creato tante altre occasioni. Non mi è piaciuta la gestione del secondo tempo, però alla fine sono soddisfatto: siamo solo all’inizio del percorso, faccio i complimenti ai ragazzi. Il gol della Feralpi è stato un gran bel gol, tiro al volo e gol subito su un’unica occasione lasciata nel primo tempo”.

Bianco è perentorio sull’episodio del rigore: “Credo che se c’è gente che è appositamente al VAR per valutare queste situazioni, richiama l’arbitro e quest’ultimo cambia la decisione, allora diventa follia discutere certe decisioni, soprattutto se al VAR hanno riguardato più volte un’azione e deciso che non è rigore. Strizzolo e Manconi non al meglio? Vengono da due settimane complicate per motivi fisici. Oggi abbiamo avuto l’ennesima dimostrazione che la B è un campionato difficile, dove non esistono partite facili: se non si approccia al meglio, qualunque partita diventa difficile, che sia con Feralpi o la prossima con il Lecco, ma anche tutte le altre partite”.

Positività anche dalle parole di Antonio Pergreffi: Queste partite si possono vincere o perdere nel giro di cinque minuti. C’è rammarico perché non siamo riusciti a sfruttare la superiorità numerica nel finale ed abbiamo subito gol sull’unica occasione. Loro bravi a difendere, sempre dietro la linea della palla: ci portiamo questo punto pesante. Abbiamo iniziato questo percorso nel migliore dei modi, dobbiamo continuare così, partite come quella di oggi potrebbero portare zero punti, ma così non è stato, per cui dobbiamo continuare su questa strada. Campo non fluido, non facile giocarci. La partita con il Lecco? Giochiamo a casa nostra, con la spinta dei tifosi, loro potranno chiudersi dietro, ma noi dobbiamo giocare al massimo. Tornare a giocare a Piacenza, dopo tante stagioni qui, è sempre emozionante, anche perché quando sono andato via, per colpa del Covid, non ho potuto salutare la piazza. Sono contentissimo del sostegno dei nostri tifosi” – chiude il capitano – “dobbiamo dare il massimo per renderli ancora più focosi e carichi“.

Parla anche l’autore del gol dei Gialli, Diego Falcinelli: L’abbraccio con Sasà Bruno dopo il gol? Meritato, ci eravamo sentiti prima della partita e lui mi stuzzica sempre un po’, chiedendomi più cattiveria in area. Abbiamo fatto la partita che volevamo e abbiamo preparato, l’abbiamo sbloccata subito e c’è rammarico per non averla chiusa nel primo tempo. Comunque, siamo stati bravi a schiacciarli nella loro metà campo, costringendoli al lancio lungo, per cui abbiamo fatto una buona partita. Non abbiamo concretizzato la superiorità numerica e segnato il gol per portare a casa i tre punti, questo dispiace. Archiviamola come fatto con le prime tre vittorie, pensiamo solo alla partita con il Lecco e andiamo in campo per vincerla”.

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – www.modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *