25 Giugno 2024

Una giornata di rugby per 900 bambini: a Collegarola grande festa per il torneo “Città di Modena – Memorial Mucchi”

0

Rugby, a Collegarola è andato in scena il Memorial Mucchi (foto Giacobazzi Modena)

Una giornata dedicata al rugby, nel ricordo di Marco Mucchi. Al “Luciano Zanetti” di Collegarola, nella giornata di ieri, è andato in scena il 13^torneo di minirugby “Città di Modena – 12^Memorial Mucchi”: in un impianto tutto esaurito, circa 900 bambini divisi in sedici squadre e quattro categorie, hanno giocato e vissuto un’autentica festa di sport sia in campo che sugli spalti.

Il racconto della giornata è riportato dai canali ufficiali del Giacobazzi Modena.

Placcaggi, rincorse, mete e terzo tempo non stop all’evento organizzato dal Modena Rugby 1965 e patrocinato dal Comune di Modena, dalla Regione Emilia-Romagna e dall’Ordine degli Avvocati di Modena, che ha visto giocare 900 bambini, divisi nelle categorie Under 6, Under 8, Under 10 e Under 12. Insieme ai padroni di casa del Generaliviaemiliaest, a Collegarola erano presenti Rugby Carpi, Highlanders Formigine, Rugby Bologna 1928, Valorugby Young, Rugby Parma Young, Le Viole Amatori Parma, Querce Rugby, Amatori Union & Minirugby Milano, Rugby Milano, Rugby Parco Sempione, Rugby Viadana, Rugby Etruria Piombino, Livorno Rugby, Petrarca Rugby Junior e Gispi Rugby Prato, l’unico club presente a tutte le edizioni della manifestazione.

Il meteo clemente ha agevolato la macchina organizzativa guidata dal Presidente del Comitato organizzatore Alessandro Mazzi, direttore di un’orchestra di 200 volontari: “È stata una bella festa e la squadra di volontari ha risposto ancora una volta alla grande, tutto ha funzionato bene e la conferma ci arriva direttamente dai giudizi delle società ospitate. In campo il livello tecnico era alto, dispiace non essere andati a podio con nessuna delle nostre squadre, ma è la conferma che le società che hanno partecipato erano molto attrezzate”. Soddisfazione anche da parte di Federico Freddi, coordinatore delle aree operative: “I volontari sono i primi a divertirsi durante il Torneo e questo penso faccia la differenza. Tante persone che si mettono a disposizione e prestano la loro competenza non solo nel giorno dell’evento, ma anche nei mesi che lo precedono. Senza di loro tutto questo non sarebbe possibile ed è loro che bisogna ringraziare per primi. Un grazie anche alle squadre che hanno partecipato e arrivederci al 25 maggio 2025 per la prossima edizione, in cui vogliamo confermarci, se non migliorarci ancora”.
Prima delle finali, le premiazioni di Lupetti Prime Mete e Under 6 per mano del tallonatore della Nazionale e assistant coach della mischia del Giacobazzi Luca Bigi, poi la straordinaria esecuzione dell’inno di Mameli in lingua italiana dei segni da parte del coro “Voci bianche, mani bianche” della scuola d’infanzia e primaria “Figlie della Provvidenza” di Carpi.

A fine torneo esultano Rugby Milano in Under 8, Livorno in Under 10 e Parma Young in Under 12. Rugby Livorno interrompe l’egemonia di Milano e si aggiudica il premio di Superclub, ricevendo il trofeo dall’Assessora allo Sport del Comune di Modena Grazia Baracchi.

In Under 8, Alessandro Lupi, Amministratore delegato di Primamec, ha consegnato il primo premio a Rugby Milano, che ha superato in finale Livorno, mentre sul gradino più basso del podio è salito Rugby Sempione.
In Under 10 è stato Pierluigi Bancale, Agente generale di Agenzia Generali Via Emilia Est, a premiare le squadre: primi i bambini del Livorno, che hanno avuto la meglio sull’Amatori Milano nell’atto finale, terzi classificati i bambini del Parma Young.
Successo di Parma Young in Under 12: i ducali hanno superato Milano in finale e sono stati premiati dall’avvocato Roberto Mariani, presidente dell’Ordine degli Avvocati di Modena, terzo posto per il Petrarca.

Tommaso Mucchi, figlio di Marco, insieme ad Andrea Cuoghi, ex giocatore del Giacobazzi e attuale mediano di mischia del Rugby Lyons, hanno consegnato i premi personali, destinati ai giocatori che in campo si sono contraddistinti per coraggio e generosità. I riconoscimenti sono andati nella categoria Under 8 a Alessandro Pesce del Rugby Milano, in Under 10 a Tommaso Corsini degli Highlanders Formigine e in Under 12 a Pietro Nicoletto del Petrarca Padova.

(fonte foto: Giacobazzi Modena Rugby – www.modenarugby1965.it – Francesco Carta)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *