25 Giugno 2024

Sassuolo Femminile, KO interno nell’ultima stagionale: la Juventus sbanca 2-3 il “Ricci”, le neroverdi chiudono al quarto posto

0

Sassuolo Femminile, termina con un KO interno la stagione (foto US Sassuolo)

Il Sassuolo Femminile chiude la stagione con un K.O., ma un preziosissimo quarto posto. Al “Ricci”, le neroverdi escono battute per 2-3 dalla sfida con la Juventus: per le padrone di casa in rete Kullashi e Zamanian (rigore), mentre le ospiti vincono grazie alle marcature di Echegini, Caruso e Girelli.

In avvio, la prima opportunità è per le neroverdi, che si rendono pericolose sugli sviluppi di un angolo, non riuscendo ad impensierire Peyraud-Magnin. I ritmi del match sono bassi e le emozioni latitano fino alla mezz’ora, quando la Juve passa in vantaggio: percussione di Bonansea, che arriva sulla trequarti e serve Bragonzi, il cui tocco libera Echegini, che calcia dall’interno dell’area e batte Durand per lo 0-1. Al 34′, la stessa Echegini riesce ad imbucare per Caruso, la cui conclusione dalla destra è imprendibile per Durand, terminando in fondo al sacco: 0-2 per le bianconere. Nel finale di frazione, Sassuolo vicinissimo al gol: conclusione di Beccari, Peyraud-Magnin respinge corto ed arriva Sabatino, sulla cui conclusione salva ancora l’estremo difensore bianconero in uscita. Si torna negli spogliatoi sullo 0-2.

La ripresa comincia con un’opportunità per la Juventus, ma Durand riesce a salvarsi in due tempi sul tentativo dalla distanza di Pelgander. Mister Piovani opta per il primo cambio, togliendo Sabatino ed inserendo Kullashi. Nel giro di pochi istanti, è proprio la centrocampista svedese ad accorciare le distanze: affondo di Poje Mihelic sulla destra, palla al centro per Kullashi, che devia alle spalle di Peyraud-Magnin e dimezza lo svantaggio. Le ospiti creano un paio di opportunità, prima con Echegini e poi con Bonansea, ma la difesa neroverde riesce a salvarsi in entrambe le situazioni, poi Piovani opera altri due cambi, inserendo Monterubbiano e Zamanian per Clelland ed Orsi. Minuto 74, arriva il tris della Juve: punizione dalla distanza di Caruso, Girelli impatta di testa e scavalca un’incerta Durand, siglando l’1-3. All’80’ Filangeri, in proiezione offensiva, va giù in area sulla trattenuta di Cascarino, conquistando un penalty per provare a riaprire il match: dal dischetto va Zamanian, che spiazza Peyraud-Magnin e riporta le neroverdi ad una lunghezza di distanza. Nel finale, l’opportunità più ghiotta è per Monterubbiano, che calcia ma trova l’opposizione di Peyraud-Magnin. Nonostante i 5′ di recupero, non accade altro: al triplice fischio è la Juventus ad esultare, con il Sassuolo che rimedia la dodicesima sconfitta stagionale, chiudendo al quarto posto in campionato.

(fonte foto: U.S. Sassuolo – www.sassuolocalcio.it)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *