12 Luglio 2024

Carpi, una domenica da sogno: la città festeggia il ritorno tra i professionisti

0

Carpi, la festa promozione (foto AC Carpi - Daniele Lugli)

Piazza Martiri si tinge di biancorosso, Carpi festeggia il ritorno tra i professionisti.

Dopo il triplice fischio della vittoriosa sfida con il Certaldo, nella città dei Pio è partita la festa per la promozione dell’AC Carpi in Serie C, prima al “Cabassi”, davanti ai 3.500 che hanno assistito al match con i toscani, con il presidente Lazzaretti che si è improvvisato capo ultrà negli spogliatoi, “guidando” i cori cantati da tutta la squadra, poi in piazza Martiri, dove l’arrivo dei ragazzi di mister Serpini è stato accolto dalla marea biancorossa.

Una festa ed un traguardo impensabili lo scorso Gennaio, quando i Falconi, dopo il pari interno con il Borgo San Donnino, si ritrovarono a ben undici lunghezze di distanza dall’allora capolista Ravenna. La forza dei biancorossi è stata nell’umiltà e nella capacità di crescere, passo dopo passo, fino a chiudere il campionato con sedici risultati utili di fila (tredici vittorie e tre pari), portando a compimento una rimonta da ricordare, che permette al Carpi di tornare tra i “pro” entrando dalla porta principale.

Nella serata di ieri, poi, sono arrivati, tra gli altri, i complimenti del sindaco Alberto Bellelli: “Era l’inizio dell’estate del 2021 e questa città rischiava di perdere un pezzo importante della propria identità sportiva. Il Comune mise in campo tutti gli strumenti perché questo non avvenisse, e grazie alla passione e le energie di un grande Claudio Lazzaretti gli scenari più nefasti vennero scongiurati. Oggi quel viaggio arriva ad una tappa importante e bellissima: dal fallimento al ritorno tra i professionisti. Oggi festeggiamo questa promozione e cominciamo a riprenderci un po’ di quello spazio che i Biancorossi e questa città si meritano.
Grandi ragazzi e Grazie AC Carpi”.

La fotogallery della festa (foto AC Carpi – www.carpicalcio.it – Daniele Lugli)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *