24 Maggio 2024

Saporetti risponde a Manes, l’Imolese ferma il Carpi sull’1-1: si deciderà tutto negli ultimi 90′

0

Carpi, tutto rinviato a domenica prossima (foto AC Carpi - Daniele Lugli)

Il Carpi pareggia e si appresta a vivere un’ultima settimana di passione. In un “Romeo Galli” invaso dai sostenitori biancorossi, i ragazzi di mister Serpini impattano 1-1 con l’Imolese padrona di casa, rinviando ogni giudizio all’ultima di campionato.

La prima opportunità del match è per gli ospiti, con Saporetti che prova ad anticipare Adorni in uscita, riuscendo ad indirizzare il pallone sull’esterno della rete. I ritmi sono lenti e la gara regala poche emozioni, ma alla mezz’ora è sempre il Carpi a rendersi pericoloso, con Cortesi che mette al centro su calcio di punizione e la sfera, che non viene deviata da nessuno, termina sul palo alla destra di Adorni; sugli sviluppi successivi, Zucchini colpisce di testa ma trova l’attento portiere rossoblu sulla sua strada. Minuto 33, l’Imolese passa al primo affondo: Raffini recupera palla e conduce la ripartenza dei bolognesi, poi calcia dal limite e sorprende Lorenzi, che lascia lì il pallone su cui si avventa Manes, che mette in rete e fa 1-0. Botta e risposta nel finale di frazione: prima è Cortesi ad impattare di testa su un traversone di Rossi, con la palla che termina alta, poi è Diawara a tentare la botta dalla distanza, ma Lorenzi respinge e devia in angolo. Si va a riposo sull’1-0.

La ripresa si apre con il pari ospite, che arriva sugli sviluppi di un piazzato calciato da Cortesi, da cui scaturisce un batti e ribatti in area, concluso dalla deviazione sottomisura di Saporetti, che mette in rete e fa esplodere gli oltre 700 tifosi biancorossi al seguito della squadra. Serpini inserisce Larhrib per Cortesi, operando il primo cambio al minuto 68. Poco più tardi, gol annullato a Sall per una posizione di off-side ravvisata in precedenza su Saporetti. Al 72′ ci prova anche Forapani, che non inquadra lo specchio, mentre dall’altro lato è Gulinatti a non centrare la porta da buona posizione. Nel finale entra anche Beretta, che rileva Forapani. All’80’ è Larhrib a costruire, con un bel dribbling sulla sinistra, l’opportunità per Rossi, che impatta di testa ma trova il miracolo di Adorni. L’estremo difensore dei padroni di casa si ripete qualche istante più tardi, quando Beretta sfrutta una sponda di Rossi e tenta una conclusione da due passi, ma Adorni è reattivo e respinge. L’ultima opportunità è ancora di marca carpigiana, con Rossini che stacca più in alto di tutti sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Beretta, superando Adorni e scatenando un’illusoria esultanza, stroncata dalla segnalazione di fuorigioco dell’assistente. Al 94′ arriva il triplice fischio, è 1-1: il Carpi ottiene il quinto pari stagionale e, in virtù della vittoria esterna del Ravenna sul Borgo San Donnino, rinvia il sogno promozione alla prossima settimana, quando sarà sfida al Certaldo, alla ricerca di un successo che assicurerebbe il primo posto in classifica.

TABELLINO

IMOLESE (4-3-2-1): Adorni; Dall’Osso, Ale (dal 16′ Elefante), Manzoni, Garavini; Diawara (dal 62′ Daffe), Gulinatti, Vlahovic (dal 59′ Rama); Capozzi (dal 83′ Konate), Manes (dal 59′ Mattiolo); Raffini. A disposizione: Laukzemis, Kashari, Antognoni, Gospodinov. All. D’Amore.

CARPI (4-3-1-2): Lorenzi; Tcheuna, Rossini, Zucchini, Verza; Forapani (dal 80′ Beretta), Bouhali, Rossi; Cortesi (dal 68′ Larhrib); Saporetti, Sall. A disposizione: Viti, Frison, Sabattini, Mandelli, Ofoasi, Gerbino, Arrondini. All. Serpini.

Arbitro: Sig. Michele Maccorin sez. Pordenone / Assistenti: Cusimano – Petrakis

MARCATORI: 33′ Manes (I), 50′ Saporetti (C)

AMMONITI: Manes (I), Forapani (C), Vlahovic (I), Rama (I), Rossi (C), Garavini (I), Rossini (C). – RECUPERI: 2’ p.t.; 4’ s.t..

(fonte foto: A.C. Carpi Calcio – www.carpicalcio.it – Daniele Lugli)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *