24 Maggio 2024

Giacobazzi Modena, netto successo nell’ultima trasferta stagionale: Jesi battuta 7-26

0

Giacobazzi Modena, vittoria esterna a Jesi (foto Sara Bonfiglioli)

Vittoria netta per il Giacobazzi Modena nell’ultima trasferta stagionale. Al Campo “Latini” di Jesi, i biancoverdeblu superano il Rugby Jesi per 7-26, conquistando il quindicesimo successo stagionale e portando a casa l’intera posta in palio.

Il racconto del match è riportato dai canali ufficiali del Modena Rugby.

Inizio in salita per il Giacobazzi, che dopo 6 minuti va sotto: Jesi sorprende la retroguardia modenese e con Santini trova una meta in prima fase in mezzo ai pali. La risposta del Modena non tarda ad arrivare: tre minuti e la giocata della mischia libera Pianigiani, che ne supera due e va a bersaglio. Assandri non sbaglia dalla piazzola e pareggia i conti. I ritmi restano bassi, ma il Giacobazzi comincia a prendere in mano le operazioni e al 17’ completa la rimonta grazie a Operoso, che si allunga in meta dopo una serie di pick and go e festeggia al meglio il suo 50° caps in Prima squadra. Alla trasformazione va di nuovo Assandri, che trova i pali e fa 14-7. Partita indirizzata e Modena in controllo, che costruisce un paio di buone occasioni, senza riuscire a incrementare il punteggio. I padroni di casa trovano le contromisure alla maul biancoverdeblu, ma il Giacobazzi trova comunque il modo per aumentare il bottino: Musajo raccoglie l’ovale da touche e si mette in proprio per il 19-7 che manda in archivio la prima frazione.

Meno emozioni nel secondo tempo. Coach Rovina cambia in mischia, inserendo subito Luca Venturelli, poi Ori in prima linea. Il Giacobazzi va alla ricerca della meta del bonus, ma un po’ di frenesia e qualche fallo di troppo rendono meno fluido il gioco biancoverdeblu, mentre Jesi tiene bene il campo e resta collegato al match. L’unico vero scossone della ripresa lo dà ancora una volta Musajo, che all’ora di gioco firma la sua personale doppietta e regala al Modena il punto bonus. A risultato acquisito capitan Michelini e compagni scelgono di rallentare e nell’ultimo quarto di gara succede poco, ad eccezione dell’esordio di Nicola Vanzini. Il colpo in terra jesina non cambia la classifica dei biancoverdeblu, ormai aritmeticamente quarti quando alla fine del campionato manca solo l’ultimo turno, che il Giacobazzi giocherà domenica prossima con Pieve allo stadio Luciano Zanetti.

TABELLINO

Rugby Jesi-Giacobazzi Modena Rugby 1965 7-26

Marcature: 6’ meta Santini tr Estrada, 9’ meta Pianigiani tr Assandri, 17’ meta Operoso tr Assandri, 35’ meta Musajo; 60’ meta Musajo tr Assandri.

Rugby Jesi: Estrada; Marchegiani, Santini, Cristofanetti, Amori; Tomassoni Em., Baioni; Feliciani, Marinelli, Giuliani; Semhan Franco, Tomassoni El.; Bimbo, Piergirolami, Maldini. A disposizione: Mattioni, Wachsmann Garcia, Boria, Tittarelli, Reilly, Marinelli, Poloni. All. De Rossi.

Giacobazzi Modena: Assandri; Pianigiani, Mazzi, Orlandi (54’ Trotta), Cevolani (68’ Pergola); Michelini, Messora (57’ Esposito); Venturelli M., Musajo, Flores (61’ Vanzini); Zanni (41’ Venturelli L.), Bellei; Malisano, Operoso (61’ Pagliai), Morelli (47’ Ori). All. Rovina.

Arbitro: Kevin Gargamelli (Pesaro Urbino).

Note: Ammoniti: 15’ Marinelli (Jesi). Risultato primo tempo: 7-19. Punti conquistati in classifica: Giacobazzi Modena 5, Rugby Jesi 0.

Serie B, girone 2 – risultati 21° turno: Romagna-Gubbio 88-0 (5-0), Rugby Pieve-UR San Benedetto 24-20 (4-1), Cus Siena-Bologna Rugby 0-26 (0-5), Jesi-Giacobazzi Modena 7-26 (0-5), Firenze-Colorno B 5-55 (0-5), Lions Amaranto-Highlanders Formigine 25-21 (4-1).

Classifica: Romagna 100, Colorno B 87, Bologna Rugby 85, Giacobazzi Modena 79, Rugby Pieve 59, UR San Benedetto 50, Cus Siena 45, Jesi 39, Lions Amaranto 38, Gubbio 30, Firenze 19, Highlanders Formigine 14.

Prossimo turno, 22° turno (5 maggio): UR San Benedetto-Romagna, Giacobazzi Modena-Rugby Pieve, Bologna Rugby-Lions Amaranto, Highlanders Formigine-Firenze, Gubbio-Jesi, Colorno B-Cus Siena.

(fonte foto: Giacobazzi Modena – www.modenarugby1965.it – Sara Bonfiglioli)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *