24 Maggio 2024

Modena, torna a parlare Bianco: “Catanzaro? Affrontiamo la squadra più cinica del campionato. I fischi ci stanno, ma chiedo ai tifosi di sostenere i ragazzi”

0

Le parole del tecnico alla vigilia (foto Modena FC)

Alla vigilia dell’anticipo con il Catanzaro, in programma al “Braglia” domani sera (calcio d’inizio alle 20:30), il Modena rompe il silenzio stampa e a parlare del match con i calabresi è mister Paolo Bianco.

Le prime parole di Bianco sono relative a due recenti avvenimentii: “Prima di iniziare con le vostre domande, volevo dire due cose: la prima sono le condoglianze alla famiglia Rughetti, per la perdita di Andrea, e la seconda sono le mie scuse ai giornalisti, a tutta la categoria, per l’episodio che mi ha visto coinvolto mio malgrado”.

Sulla propria situazione personale, il tecnico dice: “Le mie ultime due settimane le ho vissute in maniera equilibrata, a Terni abbiamo fatto una grande prestazione, fatto tutto il possibile per vincere, purtroppo non è arrivata la vittoria: domani dobbiamo fare lo stesso. Io mi sento in discussione tutti i giorni, come marito, padre, uomo, come allenatore, e questo ti permette di dare il massimo in tutti i ruoli che uno svolge durante l’arco della giornata. Io mi sento in discussione dal 7 Luglio, poi l’obiettivo è fare il bene del Modena. Futuro? Io non ci penso, non l’ho mai fatto nemmeno quando avevo contratti lunghi, ed ho sempre vissuto alla giornata: oggi penso alla rifinitura, domani alla partita. Penso che chiunque faccia il nostro lavoro debba ragionare in questo modo”.

Riguardo alle condizioni della squadra, Bianco spiega: Fabio Gerli si sta operando, quindi ha finito la stagione, restano fuori Guarino e Gargiulo, saranno fuori di nuovo sia Cauz che Vandelli. Il Catanzaro gioca in maniera diversa dalla Ternana, per cui la strategia di gara sarà diversa: hanno entusiasmo, sanno stare bene in campo e sfruttano tutte le occasioni che capitano, e grazie a questo hanno molti più punti di noi, nonostante abbiano una sconfitta in più di noi, ma anche più vittorie in più. La differenza tra noi e loro è quella: le partite in equilibrio loro le hanno vinte, mentre noi no, domani si affrontano la squadra più cinica e quella meno cinica, noi siamo ultimi per occasioni sfruttate, a fronte di tante occasioni create. La Ternana io l’avevo vista, prima di affrontarla, ed aveva fatto bene sia a Palermo che contro la Samp, spero che aver giocato così ci possa togliere la paura vista in occasioni come Bari e Cittadella”.

Bianco poi dice la sua sulle contestazioni e sulle qualità dei suoi ragazzi: “Noi abbiamo una squadra calcisticamente molto giovane, capisco che la gente mugugni e critichi, visto che non si vince da tanto tempo, ma questo ci sta: io in carriera ne ho viste di tutti i colori, sono abituato, ma la squadra ha bisogno del supporto della gente, i ragazzi hanno bisogno della propria gente, perché per chi vive per la prima volta i fischi dei propri tifosi non è facile, io ci sono passato vent’anni fa. Contestare in alcune situazioni è normale, quello che chiedo ai tifosi è solo di supportare i ragazzi. Tanti errori nostri dipendono proprio dal fatto che in questa squadra manca un po’ il vissuto, la poca quantità di partite giocate a certi livelli. Faccio l’esempio di Duca, per me è ai livelli di Strefezza, sia come qualità che anche come età: tra i due c’è una differenza, Strefezza ha giocato più di 300 partite tra i professionisti, Edoardo una sessantina. Questo cambia molto: più partite si giocano a certi livelli, meno errori si commettono; sono sicuro che questa squadra abbia le qualità per crescere”.

Sull’obiettivo salvezza, il tecnico conclude: “Quota salvezza? Ogni giornata può cambiare, prima della scorsa settimana si parlava di 45 punti, perché le squadre dietro ne hanno vinte diverse, ma già l’ultima giornata, con nessuna vittoria da parte delle squadra che ci seguono, ha abbassato probabilmente di qualche punto la quota salvezza”.

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – www.modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *