12 Luglio 2024

Modena, weekend difficile per il Settore Giovanile: pari per l’U14, sconfitte per U17, U16 ed U15

0

L'Under17 gialloblu, sconfitta di misura dallo Spezia (foto Modena FC)

Un pari e tre sconfitte. Questo, in breve, il bottino del Settore Giovanile del Modena, in un weekend non semplicissimo: escono battute Under17, Under16 ed Under15, mentre ottiene un pari nel derby l’Under14.

Detto della sconfitta della Primavera al sabato (rimontata da 0-2 a 3-2 dalla Pro Sesto), alla domenica un’altra formazione canarina è stata vittima di una sfortunata rimonta. Si tratta dell’Under17 di mister Michele Troiano che, orfana dei nazionali Sarris e Korosa, è stata battuta per 2-1 dai pari età del Sassuolo. Al “Mapei Center” passano prima i Gialli, che trovano il classico gol da numero 9 di Colpo al minuto 56, ma vengono poi ripresi dai neroverdi con Brown al 65′ e definitivamente ribaltati dal gol di Chiricallo all’86’. Nel finale concitato, solo il palo nega il gol del 2-2 a Zagari. Il Modena rimedia il quarto KO stagionale, rimanendo a quota 7 in classifica.

Doppio impegno proibitivo a Nonantola con la Juventus per l’Under16 e l’Under15, che rimediano due sconfitte nette. I 2008 di mister Mirco Martinelli cedono per 0-3 ai bianconeri, vincenti grazie alla tripletta di uno scatenato Demba Sall, ed incamerano la quarta sconfitta stagionale, che li lascia a quota 2 in graduatoria.

Stesso risultato per i 2009 di mister Leonardo Fontanesi, che escono battuti per 0-3 contro i bianconeri: decidono i gol di Acrocetti, Corigliano e Paonessa. Anche per l’Under15 si tratta del quarto K.O. in campionato, con la classifica che vede i canarini fermi a 6 punti.

L’Under14 di mister Giovanni Morselli, impegnata al sabato nel derby con la Reggiana, ottiene un buon pari: 2-2 il finale, con i gol canarini di Caleffi ed Auletta. Per il Modena è il primo pari in campionato, i Gialli salgono a quota 7 in classifica, al quinto posto nel girone unico emiliano.

(fonte foto: Modena F.C. 2018 – www.modenacalcio.com)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *