25 Maggio 2024

Delusione in casa Reggiana, il pres. Salerno: “Il Modena ha meritato, noi poco determinati”. Nesta: “Dobbiamo crescere e farlo in fretta”

0

Le parole di mister Nesta e del presidente Salerno nel post-derby (foto AC Reggiana)

C’è delusione in casa Reggiana, dopo il derby perso al “Braglia”.

Deluso mister Alessandro Nesta, che analizza il match e l’atteggiamento dei suoi: “Sono arrabbiato, perché abbiamo subito un gol immediatamente, ma non devi perdere il coraggio di giocare e proporre quello che vuoi fare. Credo che questa squadra sia giovane, abbiamo perso i senatori ed in questo tipo di partite, con uno stadio così, non è facile per i giovani: bisogna recuperare i vecchi, per permettere ai giovani di crescere e sbagliare con maggiore tranquillità. Difficile capire perché sbagliamo approccio, è successo con l’Ascoli ed anche oggi: me la spiego con il fatto che abbiamo tanti ragazzi giovani, alcuni rientrati anche all’ultimo, ci serve recuperare i calciatori esperti, che possono darci una mano. Ho deciso di non mettere Varela” – dice –“perché non pensavo di far entrare neanche Pettinari, visto che si è allenato solo una volta con noi; ha giocato Antiste, che con Melegoni ha provato a dare qualità sulla trequarti. Dobbiamo crescere e farlo in fretta, perché il campionato non ci aspetta: per partite del genere non siamo forse ancora pronti. In queste partite conta l’aspetto mentale: anch’io ho sbagliato dei derby da calciatore, oggi a ripensarci capisco i miei ragazzi, quando giochi su un palcoscenico importante non è così semplice giocare”.

Amareggiato anche il presidente Carmelo Salerno: “Faccio i complimenti al Modena, perché ha meritato di vincere la partita. La famiglia Rivetti va ringraziata per l’accoglienza. Non mi è piaciuto il primo tempo, come a Terni ed a Cosenza, se ci vogliamo salvare, visto che è quello il nostro obiettivo: se vogliamo salvarci dobbiamo fare punti, giocare con maggiore determinazione. Possiamo ripartire dall’inizio del secondo tempo, quello che chiedo, come penso anche i tifosi, è più cattiveria e determinazione, perché le squadre che si devono salvare non possono perdere tutti i duelli in campo. Certo, abbiamo tanti infortunati e tante assenze, ma la rosa è ampia: abbiamo ventinove giocatori e parlare di infortunati sarebbe un alibi, anche le altre squadre hanno tanti infortuni, e anche il Modena ne ha tanti, di sicuro possiamo recuperare i calciatori assenti, ma dobbiamo migliorare nell’agonismo e nella determinazione. Non sono preoccupato della classifica” – spiega – “oggi parlo per metterci la faccia e perché sono a casa mia, a Modena: non sono preoccupato perché abbiamo costruito una squadra con valori importanti, questo mi lascia amareggiato e deluso. Spero che in settimana lo staff e la direzione sportiva cerchino di comprendere il motivo di queste disattenzioni per risolverlo. A livello tecnico il Modena non è così superiore a noi, abbiamo una rosa paragonabile a mio avviso, quindi dobbiamo fare di più”.

(fonte foto: A.C. Reggiana 1919 – www.reggianacalcio.it)

Salvatore Fratello

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *